Nessun pianeta da salvare

Andrea Morello, presidente di Sea Shepherd Italia, è in prima linea per salvaguardare il mare, il Pianeta Mare oggi così tanto sfruttato e maltrattato dall’uomo. Partendo dalla storia di Moby Dick , il capodoglio che si era ribellato agli uomini, la domanda che oggi è rivolta a tutti è: “ vogliamo continuare a sfruttare il mare o decidiamo di salvaguardare il mare e noi stessi?”. Ogni giorno i volontari di Sea Shepherd escono in mare per difendere i suoi abitanti e noi cosa vogliamo fare? Guardando indietro nella nostra storia ci sono stare delle pagine tragiche dove persone hanno scelto di diventare dei partigiani per ottenere la libertà. Oggi, sottolinea Morello, tocca noi diventare dei lottatori, dei partigiani per salvare la nostra specie da logiche assurde che sfruttano il pianeta. Quindi tocca a noi scegliere da che parte stare, pensando anche a Moby Dick e a un capodoglio ucciso da reti illegali nel Mediterraneo.

Vedi Anche

L’agricoltura e i limiti come sicurezza

Come contare fino a 10 in Antartide

La coesistenza tra il lupo e l’uomo sulle Alpi